Quotation of the Day

Londonderry

Londonderry

Who cracks me up

Loading...

Saturday, April 11, 2009

Premier books!


(My last piece on Premier League stars and their reading habits, lol! It is kinda funny. Sorry again for not translating, wish I'd time to. From il Riformista)

POTTER E L'ILIADE, I BESTSELLER DELLA PREMIER

Pallone, successi, sbronze, risse, wags. Ma la Premier League, tra alti e bassi, non è solo questo. Infatti, qualche giorno fa sono state annunciate le letture preferite di 20 campioni del campionato inglese. Già, pare che a Rooney & Co. piaccia anche leggere un buon libro, di tanto in tanto. Il tutto rientra nel progetto Premier League Reading Stars. Che è in vigore dal 2003 in Inghilterra (e in Scozia dal mese scorso) con già 99 star pallonare che si sono espresse sui loro gusti letterari e il cui scopo si può riassumere in una semplice esortazione rivolta ai più piccoli: «Bambini, leggete di più, vedete? Lo fanno anche i vostri idoli calciatori».
La scelta della Premier, ovviamente, non è stata dettata dal caso. Secondo un recente studio del National Literacy Trust, i calciatori sarebbero i personaggi pubblici più convincenti ad incentivare i pargoli inglesi alla lettura - a seguire, attori, rockstar e politici. Il direttore dell'ente Jonathan Douglas ha parafrasato: «Il calcio ha una tale influenza culturale in Inghilterra che dobbiamo sfruttarne la potenza per cambiare la mentalità della gente».
Va benissimo, ma allora cosa leggono i gladiatori della Premier? Beh, sinceramente non esulano troppo dalla realtà. La stragrande maggioranza delle stelle ha scelto infatti libri sportivi. Il terzino platinato dell'Arsenal Sagna, ad esempio, preferisce l'autobiografia-testamento Con l'anima di una farfalla di Muhammad Ali - «lo amo, è il viaggio spirituale di un mio idolo» ha dichiarato il calciatore. Per non parlare di Sturridge del Manchester City con l'autobiografia di Pelè o del baseball di Moneyball di Michael Lewis, scelto dal portiere "Calamity" James del Portsmouth. Ma c'è qualcuno che esce dal recinto. In primis il fenomeno dello United Wayne Rooney, fan assoluto di Harry Potter. Ma vi sono anche Carragher del Liverpool con Warhorse di Morpurgo e addirittura Robert Green del West Ham con l'Iliade. Ad ogni modo, 11 su 20 stelle "acculturate" della Premier sono portieri. Casualità? Non è che quando l'azione si sposta dall'altra parte del campo, loro ogni tanto spulciano un libro a nostra insaputa?


di Antonello Guerrera

da Il Riformista, 09/04/09

No comments:

Post a Comment

There was an error in this gadget